Slc Riffe

Un incrocio spettacolare

Nota: le notizie e le descrizioni di ogni post del blog sono supportate da ricerche sulla lettratura esistente e sul web, ma si riferiscono esclusivamente a esperienze di coltivazione su orchidee presenti nella mia collezione.
Eventuali errori o incompletezze possono essere rimediati dalla vostra collaborazione.


Slc Riffe ‘Red December’ AM/AOS – collezione Guido De Vidi-foto 13.08.06-diritti riservati

Coltivare orchidee è una bellissima passione, ma il coltivatore si trova spesso a dover rispondere al dilemma: solo specie o anche ibridi?
I vecchi coltivatori, un pò per soggezione ed anche per umiltà, iniziavano il loro viaggio nel mondo delle orchidee con qualche ibrido malconcio. Le specie botaniche giungevano dopo il periodo di “apprendistato”, e la collezione prendeva lentamente corpo con gli ibridi che lasciavano umilmente il posto alle nuove arrivate.
Ho l’impressione che i giovani collezionisti di orchidee sono molto più smaliziati dei loro predecessori. I neo collezionisti puntano subito i loro interessi sulle specie più rare e difficili da coltivare, quasi a voler raggiungere velocemente la padronanza delle maliarde.
L’attuale facilità di reperimento ed il costo abbastanza contenuto delle orchidee rare da collezione, producono una strana categoria di nuovi “web esperti neofiti”, prodighi di indicazioni scientifiche e di coltivazione, ancor prima di aver “addomesticato” le loro orchidee, ma questo fa parte del gioco e della moda: molti spariranno, qualcuno imparerà con umiltà e diventerà un bravo collezionista.
Il bravo collezionista di orchidee saprà apprezzarle tutte perchè riuscirà sempre a cogliere il loro fascino: ibridi o specie che siano.
Tanto per fare un esempio, proviamo ad immaginare quanto lavoro e quanta storia porta con se l’orchidea della foto: per realizzare quel fiore ci son voluti più di 100 anni di ricerche e di lavoro dell’uomo.
L’avventura di quel bellissimo fiore rosso, inizia nel 1856…

Slc Riffe = (Lc Mysedo x Slc Anzac. Silva, W. (Riffe, Walton) 1961)
Di questo ibrido conosciamo 2 cloni famosi:

Slc. Riffe ‘Burlingame’ AM/AOS 1976

Slc. Riffe ‘Red December’ AM/AOS (Lc.Mysedo’Miya’ x Slc.Anzac’Orchidhurst’)

Slc. Riffe = (Lc. Mysedo x Slc. Anzac 1961)
Divertiamoci a ricostruire l’albero genealogico di questa orchidea, il gioco ci farà capire quanto sono lunghi i tempi vegetativi di queste piante e strada facendo ci farà conoscere i loro nomi.

Ricostruiamo l’albero genealogico del genitore: Slc. Anzac.
Slc. Anzac 1921 = (Slc. Marathon 1908 x Lc. Dominiana 1908)

…andiamo a trovare i suoi progenitori specie:
Slc. Marathon 1908 = (C. Empress Frederick 1856 x Sl. Psyche 1902)
Lc. Dominiana 1899 = (C. dowiana x L. purpurata). Questo incrocio ha come genitori 2 specie botaniche di generi diversi e pertanto è un ibrido artificiale “intragenerico”.

C. Empress Frederick 1856 = (C. dowiana x C. mossiae). Anche in questo caso l’incrocio deriva da due specie, ma dello stesso genere e quindi l’ibrido è “generico.”
Sl. Psyche 1902 = (L. cinnabarina x Soph. coccinea). Altro incrocio intragenerico: da notare l’utilizzo di una specie del genere Sophronitis,, che sommandosi ai generi Cattleya e Laelia, andrà a creare la Sophrolaeliocattleya in esame.

Come si può notare, dal primo intervento dell’uomo, che ha generato C. Empress Frederick 1856 = (C. dowiana x C. mossiae), alla registrazione di Slc Riffe sono trascorsi 105 anni.

L’albero genealogico dell’altro genitore: Lc. Mysedo 1946.
Lc. Mysedo 1946 = (Lc. Mrs Medo 1922 x Lc. Mysia 1929)

…andando indietro troviamo:
Lc. Mrs Medo 1922 = (Lc. Luminosa 1901 x C. Venus 1908)
Lc. Mysia 1929 = (Lc. Senate 1920 x Lc. Sylph 1915)

…e ancora indietro:
Lc. Luminosa 1901 = (C. dowiana x L. tenebrosa)
C. Venus 1908 = (C. dowiana x C. Iris)
C. Iris 1901 = (C. bicolor x C. dowiana).

…ora seguiamo le origini di Lc. Mysia:
Lc. Senate 1920 = (Lc. Orion 1909 x C. labiata)
Lc. Orion 1909 = (Lc. Haroldiana 1901 x C. dowiana)
Lc. Haroldiana 1901 = (C. Hardyana 1856 x L. tenebrosa)
C. Hardyana 1856 = (C. dowiana x C. warscewiczii).

...e per finire Lc. Sylph:
Lc. Sylph = (Lc. Luminosa 1901 x C. warscewiczii)
Lc. Luminosa 1901 = (C. dowiana x L. tenebrosa).

Il viaggio a ritroso alla ricerca dei progenitori di Slc Riffe è terminato e nel suo DNA abbiamo scoperto le seguenti specie botaniche:
C. dowiana, L. tenebrosa, C. warscewiczii, C. bicolor, C. mossiae, L. cinnabarina, Soph. coccinea, L. purpurata.
Tutto questo lavoro, madre natura non lo può realizzare…in fondo anche l’uomo è un agente impollinatore del quale lei si è dotata, anche se i frutti dell’impollinazione artificiale non sono sempre alla sua altezza.

.

14 pensieri su “Slc Riffe

  1. Elisaaa! 40 anni e pensa che Gianni parla ancora in veneziano perfetto 😆

    Senti prezzi e tipologia di confezioni (penso che convenga puntare sui sacchi grandi e dividerli poi fra noi, però se la differenza di costo in percentuale fra piccoli e grandi è poca?
    Grazie intanto e poi brinderemo.
    Guido

  2. Certo che puoi! Anzi, mi farebbe piacere!

    Per quanto riguarda il “Seramis” non ci sono problemi: domani vado a vedere cos’hanno in negozio (ho già visto i sacchi, ma non mi sono mai interessati più di tanto) e poi partiamo con le traduzioni. Spero Gianni mi aiuti…20 anni in Germania serviranno ben piu di 3 in Austria!!!!
    Ciao
    Elisa

  3. Ciao Elisa, ti chiedo due cose: complimenti per la tua phal…posso riprendere la tua e-mail per fare un post?
    Seconda cosa, avere la “Seramis” penso interessi a molti amici del Club, direi di fare un post per raccogliere le eventuali richieste – sarebbe utile una traduzione dal tedesco…tu e/o Gianni, potete farmi pervenire la traduzione in italiano delle spiegazioni scritte sui sacchi?, io nel frattempo faccio qualche foto del prodotto (regalatomi gentilmente qualche mese fa da Viviana e Tite, che ringrazio ancora) e poi partiamo con le prenotazioni.
    Ciao
    Guido

  4. Ciao Elisa, ti chiedo due cose: complimenti per la tua phal…posso riprendere la tua e-mail per fare un post?
    Seconda cosa, poter avere la “Seramis” penso interessi a molti amici del Club, anche per questa faccio un post per raccogliere le eventuali richieste – sarebbe utile una traduzione de

  5. Se qualcuno ha interesse al “Seramis” posso procurarlo io dalla Carinzia (Austria). Torno a casa (in Friuli) circa 1 volta al mese. Chi ha bisogno mi faccia sapere: volentieri!
    Ciao a tutti!

  6. Sono stato assente qualche giorno a causa rottura del modem , (ennesima) io questa SLC l’avevo catalogata come Cattleya Reffe Red december, evidente c’è stato un errore di trascrizione sul cartellino, bella, bella, spero che mi fiorisca, ciao Alberto

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.