Masdevallia che passione!

E’ bello vederle fiorire, ancor di più se a fiorire è una divisione donata da qualche amica di Orchids Club Italia.

Su questo blog potete trovare molti post sulle “Pleurothallidinae“, alleanza alla quale appartiene anche il genere Masdevallia, l’ultimo articolo risale a qualche mese fa, scritto da Massimo Morandin, ma queste orchidee, delicate e misteriose, trovano sempre qualche scusa per attirare l’attenzione.
La vedette del giorno è Masdevallia nidifica . Una divisione donatami qualche mese fa da Gabriella Boso, amica e socia del Club ed eccellente orchidofila di Fonte Alto (TV).
Collezione Guido De Vidi-foto 27.11.07
Masdevallia nidifica Rchb.f 1878
Il nome di specie si riferisce alla forma del fiore.

Sistemazione tassonomica:
Luer 1986: genere Masdevallia, sottogenere Amanda, sezione Nidificae Luer – Icones Pleurothallidinarum II:12
Specie: Masdevallia nidifica Rchb.f. 1878, Otia Bot. 1878, Otia Bot. Hamburgensia 1:18 Hamburgensia 1:18
Sinonimi: Masdevallia cyathogastra Schltr. 1918; Masdevallia tenuicauda Schltr. 1918; Masdevallia tenuicauda Schltr. 1923
Descrizione originale (diagnosi): Pedunculus uniflorus. Ovarium carinatum. Sepala in cupulam tubumve basi inflatum connata. Pes columnae quam columna longiore. Labellum in hypochilium epichilium que divisum. Sepala nel cupulam tubumve sostanzialmente inflatum connata. Pes columnae quam columna longiore. Labellum nel hypochilium epichilium che divisum.

Questa miniatura vive in Ecuador, Nicaragua, Costa Rica, Panama, Colombia e Perù. E’ epifita e si sviluppa su esili rami nelle foreste montagnose (450 a 2500 metri), spesso attraversate dalle nuvole spinte da leggera brezza.
Fiorisce in autunno.

Altra specie assai graziosa è: Masdevallia garciae

Collezione Guido De Vidi-foto 27.11.07
Masdevallia garciae Luer 1982
Il nome di questa specie è stato dato in onore del suo scopritore Garcia, raccoglitore di orchidee Venezuelano.
Questa generosa miniatura è un’orchidea epifita a sviluppo simpodiale e cespitoso.
E’ originaria della costa Venezuelana e vive nelle alte zone boscose e molto piovose, tra i 1200-1500 metri.
Masdevallia garciae Luer 1982
Come per tutte le Masdevallia, lo sviluppo vegetativo non è caratterizzato da veri e propri pseudobulbi ma presenta getti snelli ed eretti, avvolti da esili guaine dalle quali escono singole foglie coriacee, ellittiche ed ottuse.
Gli steli fiorali, consistenti e non molto alti, portano singoli fiori color crema con disegni viola.
La Masdevallia garciae, fiorisce in Novembre e gradisce ambiente ombreggiato, fresco e ventilato. Il substrato del vaso può essere di sfagno, o misto a corteccia di pino sminuzzata.

1 pensiero su “Masdevallia che passione!

  1. Tra le Pleurothallidinae, devo dire che le Masdevallia sono senza dubbio quelle che di più mi affascinano sebbene, da appassionato, ora i miei gusti sono molto cambiati.
    All’inizio ero abbastanza selettivo preferendo solo alcuni generi, ora invece mi piacerebbe avere 2.000.000 di mq 🙂 di serra per poterle coltivare tutte.

    Ciao

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.