Acianthera; ex Pleurothallis violacea

Nella foto di copertina: Acianthera violacea in fiore nella collezione rio Parnasso – 24.10.2018.

Il genere Acianthera.
Etimologia: dal greco “akidos”, spuntone, ago – e “anthera” = in riferimento alla struttura dell’anthera dei fiori di qualche specie.

Storia
Acianthera Scheidw. -Orchidaceae Juss.- è un genere
della sottotribù Pleurothallidinae Lindl. ex G.Don comprendente circa 118-220 specie (Pridgeon &
Chase 2001; Chiron & van den Berg 2012; Chase & al.
2015; Barros e al. 2016; WCSP 2016). Presente in regioni tropicali dalle Antille e il Messico a
Argentina e Uruguay, con il Brasile il suo centro principale di biodiversità (Pridgeon 2005).
Le varie specie del genere Acianthera sono generalmente epifite, desiderano l’habitat tipico delle foreste pluviali dal livello del mare a oltre 2600 metri di altitudine.
Caratteristiche morfologiche che caratterizzano le specie di questo genere: sepali conniventi, labello articolato con la colonna alata e dotata di due pollinia (Pridgeon 2005; Luer 1986).
Sono passati quasi due secoli da quando Michael Joseph Scheidweiler descrisse Acianthera nel 1842.
Nel 1859, Lindley incluse le specie di questo gruppo nelle Pleurothallis R.Br. per molti decenni, lasciando nel dimenticatoio il paleogenere Acianthera.
Luer (1986) restaura il nome Acianthera come sottogenere di Pleurothallis nel tentativo di ospitare specie caratterizzate da fiori portati singolarmente o in un racemo formatosia aalla base di una foglia sessile. Tuttavia, solamente recenti studi filogenetici basati su DNA (Pridgeon & Chase 2001; Pridgeon & al.2001; Chiron & van den Berg 2012; Chirone e al. 2012;Karremans e al. 2016) hanno fornito un forte supporto per la riesumazione di Acianthera come gruppo monofiletico con la conseguente neccessità di classificarlo al livello generico.

Acianthera: Scheidweiler (1842: 292) è un genere comprendente circa 210 specie appartenenti alla tribù delle Pleurothallidinae, la più grande sottotribù di orchidee per numero di specie (Pridgeon & Chase 2001, Pridgeon et al. 2005, Chirone & van den Berg 2012).
Le varie specie del genere Acianthera sono epifite, litofite o raramente come terrestri. Sono endemiche nella foreste umide, dal Messico all’Uruguay e al Nord Argentina, incluse le Antille. Questo genere è molto numeroso in Brasile, dove sono state scoperte quasi 120 specie (Barros et al 2010).
Acianthera è stato a lungo incluso come sinonimo nel genere Pleurothallis, Aiton (1813: 211), e trattato a livello subgenerico come Pleurothallis subgen. Acianthera (Scheidw.) Luer (1986: 12).
Bisogna aspettare l’inizio del 21° secolo, con gli studi delle sequenze DNA, per veder riconosciuto a questo gruppo di orchidee il rango generico dentro la sottotribù (Pridgeon et al . 2001; Chiron & van den Berg 2012).

La specie.
Pleurothallis violacea A. Rich. E Galeotti.
Pubblicato in: Annales des Sciences Naturelles; Botanique, sér. 3 3: 16, pl. 1, f. 2. 1845. (Ann. Sci. Nat., Bot., Sér. 3,)
Distribuzione: Messico
Altri nomi per questo basionimo:
Acianthera violacea (A. Rich. & Galeotti) Pridgeon & MW Chase
Humboldtia violacea (A. Rich. & Galeotti) Kuntze.
Acianthera violacea (A.Rich. & Galeotti) Pridgeon & MW Chase (2001: 246). Pleurothallis violacea Richard & Galeotti (1845: 16).
Humboltia violacea (A.Rich. & Galeotti) Kuntze (1891: 668). Lectotipo (secondo Solano eSoto In Hágsater & Soto, 2003: 513).
Pleurothallis amoena Richard & Galeotti(1845:16).
Humboltia amoena (Richard & Galeotti) Kuntze (1891: 667). Tipo: – Mexico. Cordillera [Hidalgo]: Real del Monte, Giugno-ottobre 1840, Galeotti 5228 (P [489152].
Pleurothallis cochlearis Reichenbach (1852: 764). Humboltia cochlearis (Rchb.f.) Kuntze (1891: 667). Olotipo: -Mexico. Località sconosciuta, coltivato “Im Dresdener botanischen Garten (fiorito in) ??1844”.
Pleurothallis rhynchoglossa Schlechter (1915: 91). Tipo: – Mexico. Veracruz: “Bei Zacuapan, fiorita in coltivazione marzo 1914”.
Note: – Pleurothallis amoena e Pleurothallis violacea furono pubblicate simultaneamenteda Richard & Galeottti (1845), ma in quell’occasione la descrizione di Palaenopsis amoena è stata elencata per prima.
Più tardi, (Hágsater e Soto Arenas 2003, Luer 2004), riconoscono Pleurothallis amoena come sinonimo di Pleurothallis violacea , quindi il secondo nome ha stabilito priorità come specie basionimo.
La solita confusione fra lecotipo e olotipo fra le due specie.

Descrizione:
Specie endemica nel sud del Messico, Guatemala e El Salvador nelle foreste pluviali montane a quote da 950 a 1500 metri come epifita di piccole dimensioni. Sviluppo cespitoso che forma esili steli avvolti in parte da guaine tubolari imbricate e portanti singole foglie apicali lanceolate elittiche che formano gli steli fiorali in tardo autunno inizio inverno su un terminale, da 1 a 3 infiorescenze racemose lunghe da 8 a 12 cm, portanti più di 10 fiori color viola.

Coltivazione
Piccoli vasi con substrato drenante, non richiede riposi e va tenuta in clima umido caldo e ombreggiato. Fertilizzazioni nella norma.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.