San Donà di Piave: orchidee a primavera…in una giornata – parte prima.

…Just One Day

Sono le ore 9 e mezza del mattino del 26 Aprile 2008, le foto della mostra di San Donà di Piave sono già state succhiate dal disco fisso del mio PC e le bellissime sensazioni vissute ieri, premono nella mia mente per entrare in questo post…
Sarete in pochi oggi a dare un occhio al blog, il lusinghiero ponte di fine Aprile porterà giustamente lontano …e soprattutto fuori casa molte amiche ed amici delle orchidee.
Questo post è dedicato, in primis ai pochi fedelissimi che oggi visiteranno orchids.it, e soprattutto al fantastico gruppo creatosi attorno ad Orchids Club Italia.
Come si evince dal sottotitolo ” Just One Day”, parafrasando una storica interpretazione musicale di Eric Klapton, “Just One Night”, tutto quello che racconterò è successo in una sola giornata.

La mostra
Vanda coerulescens – foto 25.04.08
L’orchidea simbolo della manifestazione? Molto difficile la scelta. Forse l’ottimo livello espositivo può essere incorniciato con la super blasonata Vanda coerulescens “medaglia d’oro all’EOC 1997 di Ginevra” e la “sconosciuta specie cinese” che proponiamo nelle due foto a sinistra.
Erano oltre 100 gli esemplari esposti, tutti provenienti dalle collezioni dei soci del nostro Club. Torno spesso sul concetto di esposizione realizzata da coltivatori dilettanti per sottolineare l’eccezionale valore divulgativo e qualitativo raggiunto in pochi anni da Orchids Club Italia.
Giova ricordare che la nostra Associazione orchidofila nasce nel 2005 sull’onda di questa idea – non servono atti costitutivi, saranno le nostre orchidee a tenerci insieme ed anche il nostro biglietto da visita – e dai risultati sembra proprio un’esperienza geniale.
Tutto in una giornata, – ho scritto sopra – sì ma tanto è bastato per incorniciare una favolosa sequenza di genuine emozioni.
Entriamo insieme nell’evento.

La piazza che porta al caffè letterario
Per la verità, giovedì pomeriggio alcune avanguardie orchidofile del Club, avevano già preparato la coreografia espositiva per ricevere le maliarde, che giungevano venerdì mattina di buon’ora accompagnate con cura dai loro coltivatori.
Ad impreziosire l’esposizione ci pensavano G.& C.I. con l’allestimento di una rassegna fotografica di orchidee spontanee, goliardicamente e senza alcun riferimento alla politica, titolata “Padana”
Alle ore 10 la mostra era già allestita e come da programma, alle ore 11 veniva inaugurata alla presenza delle massime autorità istituzionali locali.

L’inaugurazione
Cerimonia sobria e nello stesso tempo carica di significati. A dire il vero ci sian sentiti anche un po importanti: le nostre orchidee quale emblema dell’intero evento cittadino.
Nella foto a destra, il nostro socio Antonio Camani, mentre illustra alle autorità, le peculiarità dell’esposizione: sta presentando un esemplare di Paphiopedilum rothschildianum .

L’interesse delle autorità

Non allarmatevi…la Guardia di Finanza non ci sta sequestrando le orchidee…stiamo solo conversando piacevolmente sulla magia, che le nostre maliarde riescono a emanare: il giovane comandante è appassionato della natura e dei fiori.
La manifestazione ha riscontrato ancora una volta generale interesse e pertanto con le rappresentanze istituzionali locali si è progettato di inserire nella prossima edizione anche il settore commerciale…ora si può fare.

12 pensieri riguardo “San Donà di Piave: orchidee a primavera…in una giornata – parte prima.”

  1. niente da scusare, mi scuso io.
    Approvo e hai ragione, la frase era fuori posto anche poi non sapendo di chi si parlava.
    Gianni

  2. dai Massimo,
    che fra noi stiamo meglio, visto che anch’io per aiutarti mi sono associato alla steccata, così l’ abbiamo presa insieme.
    Sai è come nel calcio, se uno ti rompe le caviglie per un ora non se ne accorge nessuno ma se poi per farti rispettare gli dai uno schiaffo vieni espulso.

    bè Guido, forse visto che siamo in primavera, la tua “pasionaria” potrebbe essere in …….(omissis dalla redazione, scusa Gianni)
    lo so`sto`diventando volgare!
    ciao a tutti
    Gianni

  3. Essendo una persona onesta che sa ammettere i suoi errori, pongo le mie scuse alla persona sopra citata, avendo frainteso parte di un suo messaggio privato.
    Massimo

  4. Massimo, guarda, passa e non ti curar di loro…sono come la cocciniglia – dove si attaccano fanno danni.
    A quanto si legge nei forum da loro frequentati, anche la “pasionaria” stando col lupo ha imparato ad ululare 😆
    Guido

  5. Peccato non aver potuto presenziare all’esposizione, o meglio voci maligne direbbero esibizione, sì perchè tutte le persone che hanno posato per la fotografia, secondo personaggi ben noti, non espongono le orchidee per il piacere di farlo e divulgare la loro passione, ma per semplice esibizionismo, per far vedere e sentirsi dire quanto sono bravi! Assurdo!!
    Lodi, lodi e ancora lodi a tutti voi/noi che con tanta passione portiamo le nostre orchidee fuori dai nostri piccoli e tanto sofferti spazi (con tutti i rischi che ne derivano e senza chiedere un’obolo) per cercare di trasmettere la passione ad altri e dimostrare che con le dovute accortezze ed un po’ di estro nulla è impossibile.

    Ciao

Ciao! Che ne pensi?