Dendrobium modestum

Le foto del post si riferiscono a piante in coltivazione nella collezione “RIO PARNASSO”.
Molti generi della grande famiglia delle Orchidaceae, sono di difficile interpretazione e continuamente rivisitati da tassonomi e botanici. La specie illustrata in questo articolo ne è un esempio, per questo motivo cerco di impostare l’analisi partendo da due punti fermi: foto e fonti di testo originali e originarie, avvalendomi di alcuni link di siti internet.
Eventuali contributi e/o correzioni sono graditi: si sa, con la tassonomia non è ancora stata scritta l’ultima verità.

dendrobium_modestum_fioriDendrobium modestum Rchb.f.
Pubblicato in Bonplandia (Hannover) 3: 222 (1855).
Autore: Reichenbach, Heinrich Gustav
Sinonimo: Ceraia modesta (Rchb.f.) M.A.Clem., Telopea 10: 292 (2003).

Il genere Ceraia è stato proposto nel 1790 dal gesuita e biologo portoghese João Loureiro, ma è rimasto neldendrobium_modestum_pianta limbo della tassonomia fino al 2003, quando Mark Alwin Clements ha pubblicato la sua revisione del genere Dendrobium. Corrisponde grosso modo alle sezioni Ceraia Aporopsis di Rudolf Schlechter e Crumenata di Ernst Hugo Heinrich Pfitzer.

Tuttavia, il nome di genere e di specie accettati rimangono Dendrobium modestum

Luoghi di endemicità e morfologia:
Dendrobium modestum, come le altre specie incluse nella sezione Crumenata (foglie teretiformi) sono comuni in diverse isole del Sud-Est asiatico e penisola Malese, raggiungendo l’Australia, la Nuova Guinea, Fiji e Guam.
La specie è endemica nelle Filippine, vive come epifita su alberi di piccole dimensioni, prospicienti la scogliera. Richiede temperature calde, le fioriture, seppur di poca durata si ripropongono più volte all’anno, generalmente dopo gli sbalzi di temperatura dovuti ai temporali.

Link e referenze su internet.

The Orchids of Peninsular Malaysia and Singapore
Di Gunnar Seidenfaden,Jeffrey J. Wood.

Atlas Of Living Australia

Biodiversity Heritage Library
Orchidaceae: illustrations and studies of the family Orchidaceae, issuing from the Ames Botanical Laboratory North Easton Massachiusetts. fasc. 1-7. Pag. 128.

Biodiversity Heritage Library Annales botanices systematicae. Pag. 280 – 281.

Biodiversity Heritage Library Botanical Pubblications of E.D. Merill. Pag. 352.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.