ATTUALITA’

ADESSO, REBECCA TYSON NORTHEN CI GUARDA DAL CIELO
Come tantissimi collezionisti di orchidee che hanno iniziato la loro avventura negli anni 80, anch’io ho subito adottato come guida indiscussa, Rebecca Tyson Northen e per la precisione i suoi preziosi consigli, contenuti nel libro: LE ORCHIDEE.
La prima edizione in lingua inglese, è uscita negli USA, con il titolo originale “Home Orchid Growing”, 1950.
L’unica edizione in italiano, purtroppo, (questo libro è esaurito da un bel po’ di tempo) fu stampata in Italia nel 1981, edizioni Rizzoli. E’ dificilissimo trovarne traccia in giro per le librerie.
Purtroppo, da poco tempo la Northen ha deciso di raccontare le orchidee “nel regno dei cieli” ed in suo onore e memoria, nella convinzione di fare cosa gradita a molti appassionati di queste meravigliose piante, nei prossimi post desidero riportare liberamente, parte dei suoi insegnamenti contenuti nel libro.
Comincerò con la pubblicazione del tema: i Cymbidium, trattato Domenica 9 Maggio,nella prima lezione del corso.

News

AL CORSO, AMICI CON LE ORCHIDEE
Una piacevole mattinata quella di Domenica 9 Maggio, trascorsa tra le orchidee. La mirabile ospitalità offerta dalla padrona di casa, ha conquistato tutti i partecipanti che alla fine della lezione, superato il comprensibile distacco iniziale, hanno fatto onore alle sue prelibatezze di cucina.
L’irresistibile menu e l’insuperabile “soppressa de casada” di Ivan, sono stati abbondantemente annaffiati dal prosecco superiore di Graziano, già nominato capoclasse all’unanimità dei voti.
Durante l’incontro conviviale post lezione, persone che arrivavano da tutte le località del Triveneto e che mai si erano viste prima, hanno fraternizzato con spontanea e reciproca simpatia.
In questa atmosfera di amicizia, sono nati i primi progetti per il futuro, consigli e disponibilità reciproche e tanta voglia di ritrovarsi…..con le orchidee.

NEWS CORSO

IL CORSO PRATICO SULLE ORCHIDEE; E’ INIZIATO.
Alle ore 10 di Domenica 9 Maggio, puntuali ed entusiasti come gli alunni nel primo giorno di scuola, si sono cimentati con i problemi della coltivazione delle orchidee, 12 aspiranti orchidofili, accompagnati da famigliari ed amici. L’idea di contenere il numero dei partecipanti a 10 -12 iscrizioni, per consentire anche la presenza di famigliari ed amici, si è dimostrata funzionale e già si pensa ad una sessione autunnale.
La redazione di orchids.it ha consegnato ad ogni iscritto, in segno di benvenuto, una Miltonia roezlii.
Trovarsi attorno un tavolo, prima a parlare di orchidee e poi tutti assieme a dividere pulire e sistemare i Cymbidium, è stata un’esperienza emozionante e molto propedeutica. La seconda lezione avrà luogo Domenica 23 Maggio e saranno trattati i seguenti temi: tassonomia, il perchè dei nomi, i piccoli segreti del rinvaso, come scegliere vasi, supporti e come costruire i vari tutori ed i vari tipi di cestini.

NEWS

SCHERZI DEL MERCATO

Nell’edizione 2004, di ORTOGIARDINO in Fiera a Pordenone, si è verificato uno strano fenomeno di mercato.
Nel villaggio di primavera, fra le tante altre orchidee del settore commerciale, erano esposte per la vendita, un centinaio di Phalaenopsis per così dire particolari. L’occhio del conoscitore, le avrebbe definite “portatrici di malformazione genetica” in quanto mostravano tutte nella stessa forma, tre labelli.
Il fenomeno è dovuto all’estrema frammentazione cellulare, nelle operazioni di clonazione.
I difetti derivanti dalla clonazione, sono di varia natura e vanno appunto dalla malformazione manifesta, a fenomeni estemporanei che emergono nella fioritura solo in particolari casi di stress, oppure estrema difficoltà nella fioritura, ed altri ancora…
Quanto detto sopra, è ovviamente visto nell’ottica del collezionista…….sì! Perché a Pordenone, le famose Phalaenopsis “trilabellate”, sono andate subito a ruba… strani scherzi del mercato.

PUNTURA

L’ISOLA DI WIGHT, IL GIORNO DOPO…O QUASI
Una riflessione pubblica e dovuta, alle irripetibili ed immotivate offese all’autore.
Nel post di www.orchids.it “ MONTEPORZIO COME L’ISOLA DI WIGHT”si scriveva fra l’altro:
…….“Con le dovute differenziazioni, il parallelo può avere qualche assonanza, questa fiera delle orchidee e non solo orchidee, nata dalla fertile iniziativa di Gianni Ferretti (non solo orchidofilo), per tutta una serie di opportunità logistiche (Roma a due passi, con i media pronti a far da cassa di risonanza), fa di questo piccolo e ridente luogo del centro Italia, l’occasione di un pellegrinaggio ristoratore (anche nel senso vero della parola) per molti appassionati delle orchidee, emuli delle passate chat- convention tanto care ai giovani internet-dipendenti.
Però, una rondine, come si suol dire, non fa primavera e già con questa edizione, fatti i dovuti ed ovvi complimenti a quanti hanno lavorato alla riuscita dell’evento, si notano i limiti.
L’aria di buon mercato, attira i commercianti ma l’evento diventa sempre più fiera e sempre meno, luogo di esposizione e di elevazione a valore del collezionismo.”……

Messaggio postumo e pubblico, indirizzato ai vari orchidofili reduci da Monteporzio…

Da: “Gianni Ferretti”
Data: Ven Apr 30, 2004 8:51 am
Oggetto: Piante di Ecuagenera

Carissimi,
questa mattina mi sono arrivate le piante da Ecuagenera che alcuni di voi
hanno ordinato.
Secondo mia figlia, che le ha ritirate alla posta, nelle scatole c’è solo
l’elenco delle piante e non a chi vanno spedite.
Chi le ha ordinate, dovrebbe mandarmi la propria lista comprensiva di
indirizzo a cui spedire le piante.
Ovviamente scrivetemi in privato.
Io preparerò i pacchi domenica e lunedì le spedirò.
Non chiedetemi in che condizioni sono perchè fino a questa sera non le
vedrò.
Ciao a tutti
Gianni

notizie liberamente tratte da yaoogruppi..ommessi gli indirizzi personali
NO COMMENT….