Paphiopedilum concolor

La ma piccola ed esile piantina di: Paphiopedilum concolor, nascosta fra le altre specie del suo genere, è finalmente fiorita. Il fiore mi lascia un pò perplesso, soprattutto per la concentrazione di puntini a forma stellare, raggruppati sulla parte centrale di petali e sepalo dorsale, attualmente non ho elementi più dettagliati.

DESCRIZIONE DELLA SPECIE: Paphiopedilum concolor Foto: 15.06.04
Pianta della collezione De Vidi, tutti i diritti riservati.
Paphiopedilum concolor (Bateman) Pfitzer 1888 Subgen Brachypetalum Haller 1897.

Sinonimi: Cordula concolor Rolfe 1912 – Cypripedium concolor Bateman. 1865 – Cypripedium tonkinense Linden 1886.

E’ una pianta compatta, di piccole dimensioni, a foglie maculate, originaria del sud est Asiatico e precisamente: Thailandia, Birmania, Laos, Cambogia e Vietnam.
Il Paphiopedilum concolor, è una specie terricola e litofita; si sviluppa bene nelle zone boschive con substrato roccioso e calcareo, sia a basse quote vicine al mare, sia ad altitudini più elevate, 1000 metri.
Le foglie sono di colore verde scuro, con marcata tessellatura più chiara ed apice bilobato in forma asimmetrica.
Nelle collezioni, il Paphiopedilum concolor, fiorisce nella tarda primavera/inizio estate e presenta un singolo fiore (raramente anche 2), su uno stelo di 10 cm. pubescente e scuro: il fiore, 6-7 cm di dimensione, è a tinta unica, generalmente bianca beige o giallo canarino, completamente macchiato di piccole punteggiature marrone, più raggruppate nelle parti centrali di petali e sepali e con il labello a forma ovale.
E’ una pianta da serra calda e le sue esigenze di coltivazione non si discostano dalle altre specie a foglia maculata, per evitare fatali marcescenze, sistemarla in spazi ventilati.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.