Sc. Beauford ‘Elmwood’ …una mini, piccola piccola

Quando si fa riferimento alla miniaturizzazione degli ibridi con genitore Cattleya, non sempre si tratta di vere miniature, l’incrocio che presento in questo post è la vera essenza delle “mini” Cattleya.

Sc. Beaufort ‘Elmwood’ AM/AOS
(Sophronitis coccinea x Cattleya luteola)
E’un ibrido primario di piccole dimensioni con fiori molto belli di colore giallo limone e labello macchiato di rosso.
Fiorisce più volte l’anno. Può essere coltivata in piccoli vasi con substrato di bark, oppure su supporti di legno duro o corteccia di quercia di sughero (vedi foto) con poco sfagno tra le radici.
Questa miniatura desidera poca luce e temperature da serra intermedia, va bagnata e fertilizzata regolarmente senza periodi di riposo.
Sophrocattleya Beauford è un incrocio intergenerico (fra generi diversi) realizzato da Casa Luna nel 1963:
(Cattleya luteola x Sophronitis coccinea) registrato appunto con il nome di Sophrocattleya Beauford.
Questo piccolo fiore ha segnato senza dubbio una rivoluzione nel mondo delle ibridazioni. Forse Sc. Beaufort è l’ibrido che più di altri ha avuto effetto fra le miniature compatte, ottenute a partire dal genere Cattleya. Ma, come per tante novità anche questa nuova ibridazione ha dovuto attendere due decenni per farsi apprezzare dagli orchidofili e soprattutto per essere usata dagli ibridatori in nuovi incroci. Si è già scritto che l’incrocio (Sophrtnitis coccinea x Cattleya luteola ) è stato registrato nel 1963 da – Casa Luna orchids di Beaufort, ma è solo nel 1983 che sono registrati nuovi incroci con genitore Sc. Beaufort.
Questi nuovi ibridi, ormai sono più di 500 (un numero eccezionale) assommano le opportunità delle mutazioni tetraploidi disponibili, con la forma ed il colore dei fiori della Sc. Beaufort.
Infatti, 25% di tutti gli ibridi della prima generazione hanno ricevuto almeno un premio per la qualità del fiore!
Fra questi segnalo le miniature Slc. Dream Catcher e Slc. Jungle Beau, e gli ibridi compatti con fiori pieni e di ottima forma Pot. Little Toshie e Slc. Final Touch, che fioriscono due o più volte all’anno. Una volta, i colori giallo carico e rosso arancio vivo erano rari nelle Cattleya, ora queste tonalità sono abbastanza facili da trovare in vendita. Tuttavia le selezioni tetraploidi di Sc Beaufort sono così importanti come genitori che continuano ad essere custodite molto attentamente e raramente li trovate in vendita! Il clone ‘Elmwood’ è una forma diploide premiata con AM/AOS 1982.

Lc Fire Dance, un ibrido splendente

Ovvero, quando gli ibridi giocano alla pari con le specie
Sono diversi anni che coltivo due cloni di un ibrido molto spettacolare: Lc Fire Dance e precisamente ‘Blanche’ e ‘Patricia’
Questo incrocio (C. aurantiaca x Lc. Fire Island) è stato registrato nel 1984 dalla Beall Company.

Lc Fire Dance ‘Blanche’
Inizio col presentare la fioritura del clone ‘Blanche’
Nella foto a sinistra si può ammirare tutto lo splendore dei suoi fiori color vermiglio raggruppati a forma di pannicolo.
La struttura della pianta e le dimensioni dei fiori ricordano quelle del suo genitore C. aurantiaca, pseudobulbi ravvicinati, a canna e bifoliati. Il colore e la consistenza invece, si rifanno all’ altro genitore Lc. Fire Island.
Non ho notizie di premiazioni assegnate a questo clone, ma a mio avviso è sicuramente meritevole di attenzione da parte dei giudici: forse non è mai stato giudicato.

Del clone ‘Patricia’, ho notizie che abbia ricevuto 2 premi per la coltivazione: un CCM/AOS 1996 con 91 fiori e 19 steli fiorali, ottenuto da Ken Neifert nelle Hawaii e un CCM/AM 1999 con 81 fiori e 83 gemme coltivatore Don Howe nel Texas.
Le foto seguenti rappresentano il secondo clone della mia collezione, uno stupendo esemplare con 18 infiorescenze e più di 100 fiori!! Mai esposto in concorsi

Lc Fire Dance ‘Patricia’
Sicuramente sorprendente questa Lc Fire Dance ‘Patricia’, che ora dovrà essere divisa per necessità logistiche… e quindi non sarà più possibile ammirarla in queste dimensioni, dal vero.
Ad onor di cronaca, questo esemplare è stato esposto alla mostra di Gorizia “Pollice verde edizione 2005” ed alla manifestazione letteraria “a qualcuno piace giallo”, edizione 2004, che aveva per tema – Nero Wolfe – al teatro Sancarlino di Brescia.

Appuntamenti: Pollice verde Gorizia Fiere

Pronta a partire la nuova fiera POLLICE VERDE

E` tutta dedicata al giardino, all`orto, al verde urbano, all`ecologia e al vivere l`aria aperta Pollice Verde, la nuova mostra mercato di Gorizia Fiere che è pronta ad partire. La 1° edizione aprirà infatti al pubblico venerdì 1 aprile alle ore 15.00, avrà orario continuato fino alle 20.00
(sabato 2 e domenica 3 dalle 10.00) ed ingresso gratuito.

Anteprima delle orchidee in esposizione….. questa la potrete ammirare in Fiera

Jumellea sagittata H. Perr. 1938

Pollice verde è un appuntamento imperdibile per gli appassionati del verde: i numerosi espositori provenienti dal Triveneto e dalla vicina Slovenia presenteranno proposte innovative e prodotti a tutti coloro che sono alla ricerca di nuovi spunti per colorare i propri ambienti con le nuances della primavera.

Fire Dance ‘Patricia’ (=C. aurantiaca x Fire Island)
Di questo ibrido sono stati riprodotti vari cloni, questo nella foto sopra ‘Patricia’ è stato premiato con CCM/AOS 1996 e nel 1999.

Ricco ed eterogeneo è il programma a latere della manifestazione, pensato per intrattenere il piccolo e grande pubblico nelle tre giornate di apertura. Renderanno pertanto più piacevole la visita a Pollice verde esposizioni di bonsai, ricostruzioni di verde urbano, mostra di orchidee, incontri, convegni, tavole rotonde e incontri, ma anche attività all`aria aperta – come escursioni guidate a piedi ed in Mountain Bike, dimostrazioni di Tree-Climbing, e molto di più.
Anche per i più piccoli ci sarà uno spazio esclusivo, Verde Pollicino, dove potranno partecipare a laboratori naturali, giochi creativi, mini-esperimenti.
Invito
Questo invito è stato recapitato via e-mail agli amici di (Pordenoneorchidea), che durante le giornate della mostra hanno aderito alla costituzione del Club delle orchidee. L’invito è ovviamente esteso a chiunque intenda aderire. Ricordiamo che l’adesione è libera e non prevede quote associative ed inoltre la strutturazione del Club stesso, sarà perfezionata nella riunione iniziale. Non mancate!!

Cari orchidofili,
vi scrivo per farvi sapere che DOMENICA 3 APRILE presso la fiera di Gorizia si terrà la prima esposizione e mostra mercato dedicata al verde. Con tale occasione abbiamo pensato di organizzare il primo incontro del Club orchidee presso lo stand espositivo di Guido De Vidi intorno le ore 10.30.
Siete tutti caldamente invitati a partecipare all’incontro.

A presto,
Stefano Marinaz