Il genere Angraecum

Il genere Angraecum è molto variegato, si va da piccole piante con foglie distiche e fiori minutissimi (Angraecum disticum) a piante imponenti con fiori enormi (Angraecum sesquipedale) oppure con steli fiorali lunghissimi (Angraecum eburneum sottospecie superbum).

Collezione Guido De Vidi – diritti riservati
Le varie specie sono impollinate da farfalle notturne e quindi i loro fiori sono di colore bianco per poter essere visti al buio e quasi tutti emanano fragranza solamente nelle ore notturne.
Più avanti nel post faremo una carrellata completa sulla sistemazione tassonomica del genere Angraecum, per ora godiamoci questa foto nella quale si può ammirare la piacevole sproporzione fra la dimensione della pianta e quella del fiore, ecco la scheda:

Angraecum bicallosum Perrier de la Bathie H. 1938
Famiglia: Orchidaceae
Sottofamiglia: Vandoideae – Endlicher
Tribù: Vandaeae – Lindl.
Sottotribù: Angraecinae – Summerh.
Alleanza: Angraecum
Genere: Angraecum, abbreviazione Angcm.
Sezione: Perrierangraecum Schltr.
Specie: Angraecum bicallosum
Descrizione: Perrier de la Bathie H., 1938
Fonte: Humbert, Not. Syst. vii. 111 (1938)
Distribuzione: Madagascar, montagne dell’Ambra
Altitudine: 1000 metri
Tipologia di vita: Epifita camaefita
Biotipo: Foreste calde ed umide
Dimensione dei fiori: 7-8 x 11 cm
Periodo di fioritura: Giugno – Settembre

Descrizione
Specie epifita camaefita (può sopportare particolari situazioni di stress ambientale), di piccole dimensioni, le radici carnose di colore bianco-grigio si formano lungo il fusto, che può essere anche pendente.
Le foglie misurano 4,5 – 5 cm di lunghezza intercalate da spazi di 1,5 cm. Lo stelo fiorale è molto corto (2,5 cm), porta uno solo fiore che si sviluppa su di un nodo posto fra due foglie. I fiori misurano circa 7 – 8 cm. orizzontalmente e 11 cm verticalmente. Il sepalo dorsale misura 5,5 – 6 cm di lunghezza, i sepali laterali 5 – 5,7 cm di lunghezza, i petali 5,1 – 5,5 cm ed il labello 5cm. Lo sperone misura 11 – 12 cm. I fiori fondamentalmente bianchi presentano leggere tonalità giallo – verdi.

Endemicità
Angraecum bicallosum è un’orchidea epifita, vive a 1000 metri di altitudine sui tronchi degli alberi nelle foreste umide delle montagne d’ambra, situate a nord del Madagascar.

Coltivazione
Questa specie vive bene se coltivata in piccoli vasi con composto drenante e posta in zona poco luminosa, ventilata a temperatura intermedia (15 – 28 gradi centigradi).
Angraecum bicallosum non richiede particolari fasi di riposo vegetativo e, pur sopportando con facilità stati di stress idrico è consigliabile garantirle costante umidità.
Fiorisce nella stagione estiva anche con poca luce.

4 pensieri su “Il genere Angraecum

  1. Pingback: gastrorchis

  2. Ciao Guido,

    simpatico il tronco di nocciolo divenuto dimora e rifugio di molte orchidee… spero prima o poi possa dare il benvenuto anche a me, nella tua serra… chissa’ se e quando….
    ora scappo a casa, dove portero’ volentieri i tuoi saluti e dove sicuramente ricambieranno di cuore!
    Axo

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.