Cymbidium visti da Rebecca Tyson Northen

La porzione che porta ì bocci si allunga, questi si distanziano e si ingrossano sino a quando sono pronti a sbocciare. Solitamente si aprono prima i boccioli alla base e poi gli altri, in successione. Se si recide uno stelo con diversi fiorì già sbocciati e lo si tiene in acqua, anche i boccioli rimanenti si apriranno, raggiungendo la pienezza del colore, della forma e della sostanza e solo gli ultimi possono non essere perfetti come i primi. I Cymbidium sono le sole orchidee che si comportano in questo modo e sono quindi preziosi per le composizioni. Se volete però avere un risultato assolutamente perfetto, dovrete lasciare maturare le spighe sulla pianta.I Cymbidium hanno due diversi comportamenti di sviluppo e di fioritura. Un gruppo produce fiori da pseudobulbi immaturi, nell’altro le spighe nascono da pseudobulbi completamente maturi. Nel primo gruppo i nuovi getti si formano nel tardo inverno o all’inizio della primavera. Questa vegetazione non è completamente matura quando, nella tarda estate o al principio dell’autunno, iniziano le spighe fiorali. Durante lo sviluppo di queste ultime continua il processo di crescita e di maturazione. Nel secondo gruppo, i nuovi getti iniziano durante l’estate e fanno la loro apparizione solo poco prima che le spighe dei fiori s’innalzino dal medesimo pseudobulbo. A volte si sviluppano insieme al punto che non si riesce a distinguere qual è l’uno e qual è l’altra. Le spighe, tuttavia, superano presto i getti vegetativi che continuano a crescere lentamente per tatto l’autunno e l’inverno. In primavera hanno un nuovo impulso e crescono rapidamente in modo che, a metà estate, sono completamente maturi e pronti a iniziare nuovi getti. Subito dopo compaiono le spighe fiorali. È possibile che alcune irregolarità riscontrate nella fioritura dei Cymbidium sono dovute al fatto che questi comportamenti, negli ibridi, sono mescolati. Le piante appartenenti a entrambe le categorie (sia quelle che fioriscono da bulbi immaturi, sia da maturi) devono aver raggiunto l’adatta fase di sviluppo perché le spighe fiorali possano avere inizio. Quando si avvicina la fine dell’epoca di fioritura, costringete le piante a un rapido sviluppo vegetativo; aumentate la somministrazione di fertilizzanti e le innaffiature, date la maggior quantità di sole possibile e lasciate che le temperature notturne si aggirino sui 12,5 gradi. I Cymbidium sono diventati così importanti per gli orticoltori e per il mercato dei fiori recisi — ed anche per gli appassionati — che tutti sono decisi a coltivarli.

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.