Cymbidium visti da Rebecca Tyson Northen

Nel trasferire una pianta in un vaso più grande, ricordatevi di togliere tutti i retrobulbi che non hanno foglie e che possono essere rimossi senza recar danno alla parte verde della pianta. Se la pianta è invece formata da una corona dì pseudobulbi verdi con pochi retrobulbi al centro, è meglio che questi non vengano toccati. Quando la pianta avrà prodotto i nuovi getti da un lato, si potranno rimuovere facilmente i retrobulbi rimasti dal lato opposto. Talvolta quando a una pianta di grandi dimensioni si saranno tolti i retrobulbi da una parte, rimarrà una porzione verde lunga e stretta che non è facile da invasare. In questo caso è opportuno dividere questa in due o più tronchi e creare così due o più piante di forma migliore.
Dividere un Cymbidium è più difficoltoso che dividere una Cattleya. Gli pseudobulbi crescono così fitti che talvolta è difficile capire esattamente da dove cresce un getto. Il rizoma che li unisce è così stretto e corto che occorre separare bene gli pseudobulbi per scoprirlo. Una porzione divisa di un getto, dovrebbe consistere del bulbo principale e almeno del bulbo che lo precede. Ma siccome sovente da ciascun pseudobulbo sorgono due getti, la divisione più piccola sarà meglio sia costituita da due getti e dallo pseudobulbo dal quale si innalzano. Dal punto di vista della fioritura, è più conveniente tenere uniti 5 o 6 pseudobulbi. Porzioni divise più piccole sovente non fioriscono il primo anno. Dopo aver rimosso la pianta dal suo vaso, giratevela tra le mani, in modo da poterla studiare. Cercate di allontanare un poco gli pseudobulbi l’uno dall’altro, per vedere in che modo sono uniti e spostate un gruppo di foglie da un lato e dall’altro per vedere in che modo sono connesse tra loro. Ciò vi servirà a pianificare meglio il modo di dividere la pianta. Alcuni orticoltori preferiscono dividere la pianta spezzandola con le mani, per evitare ogni possibile diffondersi di infezione per mezzo degli utensili. Il rizoma, tuttavia, è legnoso e l’’operazione eseguita con le sole mani può portare a strappare giovani germogli dalla base degli pseudobulbi. Se preferite usare un coltello o forbici da potatura, usate la precauzione di passare l’utensile sulla fiamma, prima di procedere a dividere un’altra pianta.

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.