Cymbidium visti da Rebecca Tyson Northen

Luce
I Cymbidium, durante l’estate, dovrebbero ricevere molta luce, da un minimo di 40.000 lux a un massimo di 80.000, nelle zone dove è possibile controllare la temperatura in modo che non arrivi a estremi pericolosi. Se non si può dare loro questo quantitativo di luce nella serra, neppure facendo uso di sistemi per abbassare la temperatura, è opportuno portarli all’aria aperta. Se si verificano tracce di bruciatura, trasportateli in un luogo dove sia possibile tenerli in ombra parziale durante la parte centrale della giornata, o assicurate loro un tetto di canne o una copertura in plastica che lasci passare solo il 70-80 per cento del sole. Anche durante l’inverno le piante devono ricevere una buona dose di luce; allo scopo di iniziare le gemme lasciate che il sole filtri attraverso il vetro pulito, senza ombreggiamento ad eccezione delle zone dove il sole è molto forte anche durante l’inverno. Coloro che posseggono piante nelle sfumature del rosa e del rosso, avranno fioritura con colori più brillanti se le piante sono tenute in piena luce. Se fornite ombreggiamento dopo che i fiori sono sbocciati, questi dureranno più a lungo. Le piante a fiori gialli o verdi dovrebbero venire ombreggiate sin dal momento in cui le gemme fuoriescono dalla foglia, dato che questi colori tendono a schiarirsi se ricevono piena luce. Togliete l’ombreggiamento extra al termine della fioritura.

Somministrazione di CO2.
Per molti anni, diversi orticoltori si sono divertili ad aggiungere anidride carbonica all’aria della serra, con sistemi che andavano dal bruciare mattonelle di carbone, all’utilizzo di ghiaccio secco, all’accendere candele o a provvedere il gas direttamente da bombole pressurizzate. Durante quel periodo vi furono alcuni che erano decisamente in favore di tali metodi. Recentemente, alcuni orticoltori che producono garofani nell’America dell’Ovest hanno ottenuto incoraggianti successi. Per quanto consta a me, non esistono dati o ne esistono ben pochi circa sperimentazioni controllate su orchidee; diversi coltivatori di Cymbidium della costa occidentale, tuttavia, affermano che i risultati sono entusiasmanti.

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.